MENU

Città di Guidonia Montecelio

Strutture residenziali socio-riabilitative psichiatriche

Dal 1° luglio 2017 i Comuni sono tenuti alla compartecipazione alla spesa sociale per le strutture residenziali che erogano prestazioni socioriabilitative psichiatriche (d.g.r. Lazio 395/2017).

Le Strutture Residenziali Socio-Riabilitative (S.R.S.R.) – comprese le Strutture Psichiatriche – accreditate con il SSR (Servizio Sanitario Regionale), sono di tre tipi:

Strutture Residenziali Socio-Riabilitative ad elevata intensità assistenziale (SRSR 24h)

Strutture Residenziali Socio-Riabilitative a media intensità assistenziale (SRSR 12h)

Strutture Residenziali Socio-Riabilitative a bassa intensità assistenziale (SRSR fascia oraria)

 

Le tariffe giornaliere sono fissate come dalla tabella seguente.

Cure residenziali per persone con disturbi mentali

SRSR

Tariffa giornaliera

Quota sanitaria

Quota sociale Comune/utente

SRSR H 24

(dal 1.07 al 31.7.2017)

 

108 €

 

64,8 €(pari al 60%)

 

43,2 € (pari al 40%)

SRSR H 24

(dal 1. 8. 2018)

 

108 €

 

43,2 €(pari al 40%)

 

64,8 € (pari al 60%)

SRSR H 12

81 €

32,4 € (pari al 40%)

48,6 €(pari al 60%)

SRSR a fascia oraria

81 €

32,4 € (pari al 40%)

48,6 € (pari al 60%)

 

Per gli utenti con ISEE fino a 13.000 € la quota sociale di ospitalità per le SRSR è totalmente a carico del comune, fatta esclusione dell’importo dell’indennità di accompagnamento che, se percepito, deve essere versato dall’utente alla struttura.

Per gli utenti con ISEE di importo compreso tra 13.000 e 20.000 € il Comune procede al calcolo del coefficiente di compartecipazione dell’utente alla retta giornaliera, considerando percentualmente e progressivamente la differenza tra ISEE presentato ed il tetto di 20.000 €.

Bisogna considerare il reddito ISEE sociosanitario, non quello anagrafico; vale a dire il reddito del singolo paziente, se questi convive con i suoi genitori[1].

 [1] Per la richiesta di prestazioni sociosanitarie rivolte a persone maggiorenni con disabilità o non autosufficienza, si ha facoltà di scegliere un nucleo familiare ristretto rispetto a quello ordinario, composto esclusivamente dal beneficiario delle prestazioni, dal coniuge, dai figli minorenni e dai figli maggiorenni a carico ai fini IRPEF (a meno che non siano coniugati o abbiano figli), escludendo pertanto altri eventuali componenti la famiglia anagrafica.

Nel caso di persona con disabilità, maggiorenne, non coniugata e senza figli che vive con i genitori, il nucleo ristretto è composto dalla sola persona con disabilità. In sede di calcolo dell’ISEE si terrà conto solo dei redditi e patrimoni di tale persona (art. 6.2 del DPCM 159/2013 e Circolare dell’INPS n. 171 del 18 dicembre 2014).

ATTIVAZIONE DELLA PROCEDURA DI COMPARTECIPAZIONE

L’utente e/o la famiglia devono presentare la domanda per l’ottenimento della compartecipazione al Comune di Guidonia Montecelio – Area VIII U.O. Politiche Sociali (utilizzando la modulistica in allegato, corredata della documentazione ivi elencata), dalla cui data decorre l’eventuale compartecipazione da parte del Comune stesso.

Il servizio sociale del Comune, fatte le opportune verifiche in merito alle dichiarazioni ISEE, determina la quota di compartecipazione a carico dell’utente (se dovuta).

In caso di assenze dell’utente dalla SRSR, con mantenimento del posto letto, sia temporanee in famiglia, o per periodi di vacanze, o per ricoveri ospedalieri, viene riconosciuta una riduzione pari a 13,49 €/giorno della sola quota sociale.

Modulistica:

DGR_395_2017_Compartecipazione_SRSR_Psichiatriche

DGR_943_2017_modifica_compartecipazione

Modello-domanda-compartecipazione