MENU

Città di Guidonia Montecelio

Autorizzazione Paesaggistica

AVVISI AUTORIZZAZIONI PAESAGGISTICHE

Cosa è l’Autorizzazione Paesaggistica Contatti
L’Autorizzazione Paesaggistica è atto autonomo, di natura autorizzativa e presupposto ad eventuali titoli legittimanti l’intervento urbanistico-edilizio. L’Autorizzazione ha la finalità di accertare la compatibilità delle opere con le norme in materia di paesaggio e viene rilasciata dal Comune di Guidonia Montecelio limitatamente agli interventi sub-delegati dalla Regione Lazio con la L.R. n. 8/12 e con L.R. 1/2020 ivi compresi quelli previsti dall’art. 167 del D.Lgs. n. 42/04 s.m.i. (opere già eseguite) per i quali è necessario presentare Richiesta di Compatibilità Paesaggistica. L’efficacia dell’autorizzazione è di cinque anni, scaduti i quali l’esecuzione dei lavori deve essere sottoposta a nuova autorizzazione. Il termine di efficacia dell’autorizzazione paesaggistica decorre dal giorno in cui acquista efficacia il titolo edilizio eventualmente necessario all’intervento, come indicato all’art. 146 comma 4 del D.Lgs. n. 42/04 s.m.i.. Funzionario 
Arch. Stefania Mastropietro
smastropietro@guidonia.org 
✆ 0774-301251 – (Centr. ) 0774-3011

PEC
urbanistica.amministrativa@pec.guidonia.org
Collegamenti

Modulistica
Normativa di Riferimento
Cartografia e Vincoli
Vincolo D.M. 16-09-2016
Elenco Punti Tipizzati Georeferenziati
Elenco Autorizzazioni Rilasciate
Regione Lazio PTPR

Quando Richiederla
I proprietari, possessori o detentori a qualsiasi titolo, di immobili ed aree di interesse paesaggistico, indicati all’articolo 146 comma 1 del D.lgs. 42/04 s.m.i., che intendono effettuare degli interventi di trasformazione su tali beni, hanno l’obbligo di richiedere preventivamente l’Autorizzazione Paesaggistica.
L’Autorizzazione Paesaggistica non deve essere richiesta per gli interventi elencati all’articolo 149 del D.Lgs. n. 42/04 s.m.i..
Il regime vincolistico è riportato nella Tavola B del Piano Territoriale Paesistico Regionale (P.T.P.R.).
Come Richiederla
I procedimenti previsti per l’ottenimento dell’autorizzazione paesaggistica sono due:
Procedimento Ordinario e Procedimento Semplificato.
I due procedimenti differiscono, sia per la documentazione da allegare all’istanza che per i tempi che la norma concede al Soprintendente per esprimere il parere vincolante.
Il ricorso al Procedimento Ordinario o Semplificato è definito sia dalla tipologia dell’intervento che dalla natura del vincolo imposto sull’area, secondo quanto indicato nell’Allegato 1 del D.P.R. 139/10, così come riportato nelle sezioni relative.


Procedimento Ordinario

Il procedimento ordinario si applica a tutti gli interventi di cui all’art. 1 della L. R. n. 8/12.
Per gli interventi di cui all’Allegato 1 del D.P.R. 139/10, rientranti nella lettera «a» dell’art. 1 della L.R. 8/12, tale procedimento si applica ai soli immobili soggetti a tutela ai sensi dell’art. 136 comma 1 lettera a), b), c) del D.Lgs. 42/04 s.m.i..
Modalità di presentazione

L’istanza deve essere presentata, corredata di ogni allegato richiesto, all’Ufficio Protocollo del Comune di Guidonia Montecelio, P.zza Giacomo Matteotti, 20 indirizzandola all’ Area Urbanistica Ufficio Autorizzazioni Paesaggistiche, utilizzando la modulistica appositamente predisposta disponibile nella pagina Modulistica dell’Area Urbanistica.
Documentazione da presentare
La documentazione necessaria all’istruttoria del procedimento ordinario è individuata dal D.P.C.M. del 12/12/2005 ed è indicata nel modello di domanda, da redigere in due copie originali di cui una in bollo (marca da 16.00 €).
L’Iter
Ricevuta l’istanza, l‘Ufficio Autorizzazioni Paesaggistiche procede, ai sensi dell’art. 146 del D.Lgs. 42/04 s.m.i., alla verifica della completezza documentale, richiedendo eventuale documentazione integrativa (qualora ritenuta incompleta).
Se l’istanza risulta completa, l‘Ufficio trasmette alla Soprintendenza Belle Arti e Paesaggio la documentazione allegata all’istanza, dandone notizia della trasmissione al richiedente. 
Il Soprintendente, entro il termine di 45 giorni dalla ricezione degli atti, rende il parere vincolante, limitatamente alla compatibilità paesaggistica dell’intervento ed alla conformità dello stesso alle disposizioni contenute nel piano paesaggistico. In caso di parere negativo comunica direttamente agli interessati il preavviso di diniego ai sensi art. 10 bis L. 241/1990.
Sulla base del parere espresso dal Soprintendente, ovvero decorso inutilmente il termine suddetto senza che la Soprintendenza abbia espresso il parere, l’Ufficio Autorizzazioni Paesaggistiche predispone il provvedimento paesaggistico mediante Determinazione Dirigenziale.
Ritiro dell’Autorizzazione Paesaggistica
L’Ufficio Autorizzazioni Paesaggistiche, nel momento in cui l’autorizzazione è pronta per il ritiro, ne darà comunicazione al richiedente a mezzo PEC ovvero telefonicamente (si consiglia pertanto di riportare nella richiesta almeno un contatto telefonico cellulare)L’autorizzazione, può essere ritirata presso  – c/o Area Urbanistica e P.T. 1° Piano Torre Civica Comunale P.zza Giacomo Matteotti, 20, nei giorni e orari di apertura al pubblico. Il ritiro può essere effettuato dal richiedente o da persona munita di delega con fotocopia del documento proprio e del delegante.
Al richiedente verrà consegnata altresì copia completa dei grafici che accompagnano la copia conforme della Determinazione Dirigenziale di Autorizzazione Paesaggistica.
L’amministrazione provvede a trasmettere agli enti interessati copia del provvedimento emesso, dandone comunicazione mediante pubblicazione nell’ Elenco Autorizzazioni Paesaggistiche Rilasciate.

Torna in alto


Procedimento Semplificato

Si applica alle tipologie di lavori di cui all’allegato B D.P.R. n. 31/2017
Modalità di presentazione
L’istanza deve essere presentata, corredata di ogni allegato richiesto, all’Ufficio Protocollo del Comune di Guidonia Montecelio, P.zza Giacomo Matteotti, 20 indirizzandola all’Area Urbanistica Ufficio Autorizzazioni Paesaggistiche, utilizzando la modulistica appositamente predisposta disponibile nella pagina Modulistica dell’Area Urbanistica.
Documentazione da presentare
La documentazione necessaria all’istruttoria del procedimento semplificato è individuata dal D.P.C.M. del 12/12/2005 ed è indicata nel modello di domanda, da redigere in due copie originali di cui una in bollo (marca da 16.00 €).
L’Iter
Ricevuta l’istanza, l‘Ufficio Autorizzazioni Paesaggistiche procede, ai sensi dell’art. 146 del D.Lgs. 42/04 s.m.i. e del D.P.R. 139/2010, alla verifica della completezza documentale, richiedendo eventuale documentazione integrativa (qualora ritenuta incompleta).
Se l’istanza risulta completa, l‘Ufficio trasmette alla Soprintendenza Belle Arti e Paesaggio la documentazione allegata all’istanza, dandone notizia della trasmissione al richiedente. 
Il Soprintendente entro 25 giorni dal ricevimento della documentazione esprime parere motivato e vincolante; decorso inutilmente il termine suddetto senza che la Soprintendenza abbia espresso il parere, l’Ufficio Autorizzazioni Paesaggistiche predispone il provvedimento paesaggistico mediante Determinazione Dirigenziale.
Diversamente, nel caso in cui la valutazione paesaggistica dovesse avere esito negativo, l’Ufficio ne da comunicazione all’interessato ai sensi dell’art. 10bis della L. 241/90 s.m.i., riconoscendo allo stesso facoltà di presentare per iscritto le osservazioni, eventualmente corredate da documenti.
Ritiro dell’Autorizzazione Paesaggistica
L’Ufficio Autorizzazioni Paesaggistiche, nel momento in cui l’autorizzazione è pronta per il ritiro, ne darà comunicazione al richiedente a mezzo PEC ovvero telefonicamente (si consiglia pertanto di riportare nella richiesta almeno un contatto telefonico cellulare)L’autorizzazione, può essere ritirata presso  – c/o Area Urbanistica e P.T. 1° Piano Torre Civica Comunale P.zza Giacomo Matteotti, 20, nei giorni e orari di apertura al pubblico. Il ritiro può essere effettuato dal richiedente o da persona munita di delega con fotocopia del documento proprio e del delegante.
Al richiedente verrà consegnata altresì copia completa dei grafici che accompagnano la copia conforme della Determinazione Dirigenziale di Autorizzazione Paesaggistica.
L’amministrazione provvede a trasmettere agli enti interessati copia del provvedimento emesso, dandone comunicazione mediante pubblicazione nell’ Elenco Autorizzazioni Paesaggistiche Rilasciate .

Torna in alto


Richiesta di Autorizzazione di Compatibilità Paesaggistica – Funzioni Delegate ai Comuni

 

Con l’entrata in vigore della Legge regionale 27 febbraio 2020, n. 1 “Misure per lo sviluppo economico, l’attrattività degli investimenti e la semplificazione” (pubblicata su BURL n. 17 – Supplemento n. 2 del 27/02/2020) è stata modificata la L.R. 22 Giugno 2012, n. 8 allo scopo di coordinare, razionalizzare e semplificare i procedimenti amministrativi di accertamento della compatibilità paesaggistica, estendendo gli interventi per i quali è delegato ai Comuni, dotati di strumento urbanistico generale vigente, l’esercizio delle funzioni amministrative concernenti l’autorizzazione paesaggistica, ai sensi dell’art. 146 co. 6 del d.lgs.
42/2004.
In particolare all’art. 1 (Funzioni e compiti amministrativi in materia di paesaggio) sono stati introdotti:
• Al comma 1 la lettera l bis) – l’autorizzazione paesaggistica postuma per vincolo sopravvenuto  secondo la procedura di cui all’articolo 167, comma 5, del d.lgs. 42/2004;
•Il comma 1 bis – È, altresì, delegato ai comuni dotati di strumento urbanistico generale vigente l’esercizio delle funzioni amministrative concernenti l’accertamento di compatibilità paesaggistica di cui all’articolo 167 del d.lgs. 42/2004

A partire dal 28 febbraio 2020, le istanze di accertamento di compatibilità paesaggistica ai sensi dell’art. 167 co. 4 e 5 del d.lgs. 42/2004 devono essere presentate ai Comuni delegati ai sensi della L.R. 1/2020.

Nella pagina Linee Guida per l’Accertamento di Compatibilità Paesaggistica e l’ Autorizzazione Paesaggistica Postuma è possibile trovare in dettaglio tutte le informazioni, modalità e tempistiche di rilascio delle autorizzazioni di compatibilità paesaggistica