Il Comando

Logo del Comune di Guidonia MontecelioSede

Viale Roma, 145

 00012 – Guidonia Montecelio

Telefono: 0774/342506 - 0774/342632

Fax          0774342065 

e-mail: poliziamunicipale@guidonia.org

 

  

 Gli orari degli uffici aperti al pubblico sono:

 Lunedì al Venerdì 9.00-12.00

 Martedì e Giovedì 9.00-12.00 e 15.00-19.00
 

Dirigente

Comandante dott. Marco Alia

     Il Comandante Dott. Marco Alia dà il benvenuto nelle pagine web della Polizia Municipale di Guidonia Montecelio.

     La Polizia Municipale opera nell'ambito territoriale definito che rappresenta la comunità ed esercita, per questa collettività, un servizio finalizzato al benessere e alla qualità della vita e al rafforzamento dei legami sociali.

     Il  Corpo della Polizia Municipale, nel rispetto dei principi della Direttiva sull'erogazione dei servizi pubblici, eroga i propri servizi alla comunità rispettando i seguenti principi fondamentali:

Eguaglianza e Imparzialità

     Le regole su cui si basa il rapporto tra i cittadini ed il Corpo della Polizia Municipale di Guidonia Montecelio sono uguali per tutti, a prescindere da sesso, razza, lingua, religione, opinioni politiche. Ai cittadini viene garantito un trattamento imparziale ed obbiettivo nelle diverse situazioni che si presentano. La Polizia Municipale è impegnata, attraverso l'operato delle Strutture Decentrate, a garantire la presenza costante anche sulle aree più decentrate del territorio comunale, così da offrire a tutti i cittadini parità di servizi.

Partecipazione

     Si invitano, a riguardo, i cittadini a partecipare attivamente attraverso proprie proposte, segnalazioni, reclami e suggerimenti che possono aiutare a migliorare il servizio offerto.

Chiarezza e trasparenza

     Il cittadino ha diritto di conoscere il nome del responsabile del procedimento a proprio carico e i relativi tempi di esecuzione.

Efficacia e efficienza

     La Polizia Municipale è impegnata a perseguire l'obbliettivo prioritario del continuo miglioramento dell'efficienza e dell'efficacia dei servizi erogati, attraverso il costante aggiornamento professionale e l'utilizzo di soluzioni tecnologiche e organizzative adatte agli scopi.

     Il Corpo della Polizia Municipale di Guidonia Montecelio sta sviluppando alcuni progetti atti a migliorare la qualità dei servizi offerti alla cittadinanza. A tale scopo, nei primi mesi del 2013, per perfezionare le attività di prevenzione e per incentivare la sicurezza stradale, sarà avviato il progetto "NO-RISC" - Nuovo Osservatorio per la Riduzione dell'Incidentalità Stradale Comunale, cofinanziato dalla Regione Lazio; i dati raccolti e le relative analisi permetteranno di concentrare idonee azioni di prevenzione e controlli della sicurezza stradale, nonché, saranno utili per fornire ai cittadini le informazioni necessarie per incentivare condotte di guida più sicure.

     Auspicando che si possa sempre di più instaurare con i cittadini uno stretto e proficuo rapporto di collaborazione, con cordialità.

                                                                                                                                                                                            Marco Alia

 

U.O. Coordinamento Strutture Decentrate e Affari Interni

 
    Ten. Col. Norberto Grisci   
    Titolare di P.O.
    Responsabile Coordinamento strutture decentrate, ufficio affari generali, ufficio contravvenzioni,
    delega  protezione civile.
 
                        Telefono: 0774/342506 - 0774/342632 - Fax: 0774/342065
 
                                PEC:  comuneguidoniamontecelio.rm.coordinamento@pa.postacertificata.gov.it
 
   

UFFICIO AFFARI GENERALI:

Sede: Viale Roma 145 Tel. 0774/342506 Fax 0774/342065

Gli orari degli uffici aperti al pubblico sono:

dal Lunedì al Venerdì 9.00-12.00
Martedì e Giovedì 9.00-12.00 e 15.00-19.00


UFFICIO CONTRAVVENZIONI:

Sede: Viale Roma 145 Tel. 0774/342506 Fax 0774/342065

Gli orari degli uffici aperti al pubblico sono:

dal Lunedì al Venerdì 9.00-12.00
Martedì e Giovedì 9.00-12.00 e 15.00-19.00 ____________

 

UFFICIO POLIZIA AMMINISTRATIVA:

Sede: Viale Roma 145 (PIANO 1°) Tel. 0774/301533 Fax 0774/342065

 

 

UFFICIO CARTELLONISTICA STRADALE, AFFISSIONI E PUBBLICITA' - ACCERTAMENTI CASE COMUNALI E PATRIMONIO COMUNALE:

Sede: Viale Roma 145 Tel. 0774/342506 Fax 0774/342065

 

STRUTTURE DECENTRATE:


  •  GUIDONIA

 Sede: Viale Roma 145   Tel.0774/342506   Fax 0774/342065

 


  • VILLANOVA

Sede: Via Mazzini 11     Tel - Fax 0774/325133

 


  • VILLALBA

Sede: Piazza Carrara 1   Tel.0774/355668

 


  • MONTECELIO

    Sede: Via della Lucera 13 Tel. 0774/398928

 


  • SETTEVILLE

Sede: Via C.Todini 95         Tel e fax 0774/391535 

 


  • COLLEVERDE

Sede: Via Monte Gran Paradiso 39 Tel. 0774/365219

 


 

 

U.O. Infortunistica Stradale e Videosorveglianza

     Ten. Col. Piero Sperandio

Titolare di P.O.

 Responsabile Servizio Sicurezza e Infortunistica Stradale, gestione video sorveglianza

 Viale Roma 145, Guidonia Montecelio

Telefono: 0774/342506 - 0774/342632 Fax: 0774/300488

                    PEC: comuneguidoniamontecelio.rm.stradale@pa.postacertificata.gov.it

 

L'attività del Servizio Sicurezza e Infortunistica Stradale  (S.S.I.S.) consiste nel rilievo degli incidenti stradali procedendo all'acquisizione degli elementi idonei alla formazione delle fonti di prova, nonché alla loro successiva elaborazione, al fine di fornire agli interessati ed alle Autorità competenti (sia Giudiziarie che Amministrative), tutti gli elementi utili per una corretta definizione del sinistro stradale.

Gestisce, inoltre, la videosorveglianza attraverso le telecamere dislocate sul territorio comunale.

Il S.S.I.S. provvede, inoltre, a gestire l'attività per l'accertamento dei reati di:

  • guida sotto l’assunzione di sostanze alcoliche (art. 186 C.d.S.):
  • guida sotto l'influenza di sostanze stupefacenti o psicotrope (art. 187 C.d.S.);
  • i falsi documentali attinenti i documenti assicurativi, di guida e di circolazione  (art. 485 C.P.);
  • fuga con conseguente omissione di soccorso (art. 189 C.d.S.);
  • rinvenimento dei veicoli di provenienza furtiva (art. 624 C.P.) e la loro restituzione ai legittimi proprietari;

Il S.S.I.S. svolge, altresì, attività delegata, sia per conto dell’Autorità Giudiziaria sia per conto di altre Forze di Polizia, sempre relativa agli incidenti stradali o ad altri reati riguardanti il Codice della strada.

Per lo svolgimento dell'attività il Servizio è dotato di due unità mobili attrezzate.

U.O. Polizia Giudiziaria e Tutela Ambientale

Ten. Col. Massimo Datti

Titolare di P.O.

Responsabile Polizia Giudiziaria, controlli ambientali, coordinamento operativo Nucleo Tutela Ambiente 
 
 Viale Roma 145, Guidonia Montecelio
 Telefono: 0774342506 - 0774342632 Fax: 0774342065
 
                                PEC:  comuneguidoniamontecelio.rm.giudiziaria@pa.postacertificata.gov.it
 
 

L’Ufficio Polizia Giudiziaria esercita il controllo delle attività edilizie che comportano trasformazioni urbanistiche o edilizie sul territorio comunale, per assicurarne la rispondenza alle norme di legge e di regolamento, alle prescrizioni degli strumenti urbanistici ed alle modalità esecutive fissate nei permessi edilizi o negli altri provvedimenti legittimanti.

Esercita controlli sul corretto adempimento di prescrizioni impartite con Ordinanze sindacali nella specifica sfera di competenza ed area d’azione; adempimenti connessi all’accertamento di violazioni alle norme di legge in materia urbanistico-edilizia, con predisposizione di atti a rilevanza amministrativa e penale; interventi di accertamento per verifica di segnalazioni, esposti, ecc..

Svolge, altresì, indagini delegate dall’Autorità Giudiziaria e coordina l’attività del Nucleo Tutela Ambientale.

Rapporti con il cittadino

ACCESSO ATTI


I cittadini, singoli o associati, portatori di interessi che siano diretti, concreti ed attuali, possono accedere ai documenti e alle informazioni in possesso dell'amministrazione con le modalità ed i limiti previsti dalla legge n. 241/90.

Il diritto di accesso si può esercitare con:
accesso informale:
può essere esercitato informalmente con richiesta presso l'ufficio che detiene l'atto o l'informazione. L'interessato dovrà fornire la propria identità ed i riferimenti utili per l'individuazione del documento richiesto, motivando le ragioni dell’istanza e spiegando l’interesse giuridico all’accesso.
accesso formale:
se non è possibile accogliere la richiesta informale, l'interessato è invitato a presentare un’istanza motivata che contenga i dati anagrafici e gli estremi del documento richiesto. L'Ufficio rilascerà una ricevuta con il nome del responsabile del procedimento e l’indicazione dei termini per la risposta.


La richiesta di accesso agli atti, formati e conservati dalla Polizia Municipale, può essere presentata presso gli Comando nei seguenti orari:
tutti i giorni feriali, escluso il sabato e la domenica,: dalle ore 9.00 alle 12.00
martedì e giovedì: dalle ore 15.00 alle 19.00
   
Il Regolamento comunale per l’accesso agli atti individua i casi di esclusione, differimento, limitazione e divieto temporaneo del diritto d’accesso stesso.

Sono sottoposte a diniego le richieste generiche di “intere categorie di documenti” che comportino lo svolgimento di attività d’indagine.

Il modello della richiesta è disponibile sul link: MIl modello della richiesta è disponibile in formato pdf cliccando sulla seguente immagine. 

 


RAPPORTI INCIDENTI STRADALI

Le copie dei rapporti di incidente stradale si possono ritirare, previa richiesta, presso gli uffici del Comando  nei seguenti orari:
tutti i giorni feriali, escluso il sabato e la domenica,: dalle ore 9.00 alle 12.00
martedì e giovedì: dalle ore 15.00 alle 19.00
 

Termini

30 giorni dalla richiesta per il verbale di incidente senza danni alle persone.

90 giorni dalla richiesta per il verbale di incidente con danni alle persone

Costi
 

  • Rilascio di rapporti (foto B/N)                             € 10,00
  • Rilascio di rapporti (foto a colori)                        € 20,00
  • Rilascio di rapporti con planimetrie in scala        € 20,00

Il modello della richiesta è disponibile in formato pdf cliccando sulla seguente immagine.


RICHIESTA CONTRASSEGNI DI PARCHEGGIO PER DISABILI

 

Il contrassegno per disabili ha lo scopo di agevolare la mobilità delle persone con impedita o sensibilmente ridotta capacità di deambulazione e delle persone non vedenti.
Il contrassegno disabili è strettamente personale (utilizzabile quindi solo in presenza dell'intestatario), non è vincolato ad uno specifico veicolo e ha valore su tutto il territorio dell'Unione europea (contrassegno di colore blu).
Il contrassegno deve essere esposto in originale in modo ben visibile e per intero  sulla parte anteriore del veicolo condotto dal soggetto con disabilità ovvero condotto da altro soggetto per il trasporto del medesimo.

 L’esposizione di un contrassegno non originale, comunque riprodotto, costituisce reato perseguibile penalmente.

 Hanno diritto ad avere il contrassegno invalidi solo le persone invalide con capacità di deambulazione sensibilmente ridotta, oppure in condizione di cecità totale o di non vedente (art. 381 D.P.R. 16 dicembre 1992, n. 495).

Per il rilascio del contrassegno, l'interessato deve presentare domanda al Sindaco del comune di residenza, allegando un certificato medico rilasciato dall'ufficio medico-legale dell'Azienda Sanitaria Locale di appartenenza, dal quale risulta che alla persona per la quale viene chiesto il contrassegno è stato riconosciuto un HANDICAP GRAVE, punto 01, con grave limitazione alla deambulazione.

In sostituzione del certificato medico sopra indicato è valido anche il certificato della commissione invalidi se risulta barrata la casella: 5 attestante INVALIDITA’ TOTALE O PERMANENTE, con:

  • con impossibilità a deambulare senza l'aiuto permanente di un accompagnatore;
  • con necessità di assistenza continua non essendo in grado di compiere gli atti quotidiani della vita.

Per richiedere il contrassegno l’interessato deve presentare istanza presso gli uffici del Comando Polizia Municipale tramite l'apposito "Modulo richiesta contrassegno". Con il modulo è necessario presentare il certificato rilasciato, in data recente, dalla Commissione medica di prima istanza o della Commissione medica locale che attesti la capacità sensibilmente ridotta di deambulazione, oppure la cecità totale o la condizione di non vedente (con residuo visivo non superiore a 1/10), ai sensi dell'art. 381, commi 2 e 3, del Regolamento di esecuzione del nuovo Codice della strada in combinato disposto con il D.P.R. n. 503 del 24 luglio 1966, (sono esonorati dalla visita quanti possiedono certificato rilasciato dalla Commissione d'Invalidità o certificato medico L. 104 nei quali sia barrata la voce di ciechi totali o invalidi al 100% con impossibilità a deambulare senza l'aiuto permanente di un accompagnatore).

Il Rilascio del contrassegno è gratuito.

Il contrassegno, in caso di invalidità permanete,  ha validità 5 anni.

Per il rinnovo è necessario presentare presso gli uffici del Comando Polizia Municipale il contrassegno scaduto ed un certificato rilasciato dal medico di base che attesti la permanenza dell'invalidità.

La validità del contrassegno temporaneo coincide con quella indicata sul certificato di invalidità temporanea.
 

Con l'introduzione del nuovo modello ufficiale di contrassegno di parcheggio per disabili di colore blu e azzurro, valido su tutto il territorio dell'Unione Europea, che dal 15 settembre 2012 ha sostituito il vecchio contrassegno di colore arancione, è necessario presentare, al momento della richiesta di un nuovo contrassegno o del rinnovo di quello scaduto, gli interessati dovranno presentare anche una fotografia della persona invalida formato tessera.

Il contrassegno consente ai disabili di:

  • circolare nelle corsie preferenziali riservate ai mezzi pubblici e ai taxi;
  • circolare nelle aree pedonali, sempre che non sia stato disposto espresso divieto;
  • circolare nelle zone a traffico limitato (Ztl);
  • circolare nel caso di sospensione o limitazione della circolazione per motivi di sicurezza pubblica o inquinamento;
  • sostare negli appositi spazi riservati ai veicoli delle persone disabili, tranne nelle aree di parcheggio "personalizzate";
  • sostare nelle zone a traffico limitato (Ztl);
  • sostare senza limitazioni di tempo nelle aree di parcheggio a tempo determinato;
  • sostare nelle zone di divieto o limitazione di sosta, purchè ciò non costituisca grave intralcio alla circolazione, ad eccezione delle aree in cui è esposto il pannello integrativo di zona di rimozione;
  • disporre di aree gratuite, riservate, nei parcheggi o nelle zone attrezzate per la sosta con dispositivi di controllo della durata della sosta (parcometri) o con custodia dei veicoli. In queste zone deve infatti essere riservato ai disabili almeno un posto ogni 50 o frazione di 50 posti disponibili. I posti riservati ai titolari del contrassegno sono caratterizzati da segnaletica orizzontale di colore giallo, con apposito pittogramma identificativo. 

ATTENZIONE: i veicoli a servizio di persone disabili che sostano nei posti delimitati da segnaletica orizzontale blu sono tenuti al pagamento della tariffa vigente (sentenza n. 21271/2009).
E vietata la sosta negli stalli riservati ad altre categorie di veicoli (motocicli, autocarri per carico/scarico e spazi riservati ai residenti in zone di rilevanza urbanistica).


Il contrassegno NON CONSENTE la deroga ai divieti di sosta previsti negli articoli 157, 158 e da altre disposizioni del Codice della strada in cui sia prevista la rimozione o il blocco dei veicoli e in casi in cui il veicolo reca grave intralcio alla circolazione, ad esempio:

  • sosta su strada a senso unico senza spazio sufficiente al transito dei veicoli (almeno 3 metri);
  • sosta su passaggio o attraversamento pedonale;
  • sosta in prossimità o corrispondenza di un intersezione stradale (a meno di 5 metri dall'incrocio);
  • sosta in corrispondenza di dosso o curva;
  • sosta in prossimità o corrispondenza di segnali stradali verticali o semaforici tali da impedirne la vista;
  • sosta in corrispondenza di segnali orizzontali di preselezione e lungo le corsie di canalizzazione;
  • sosta allo sbocco dei passi carrabili;
  • sosta sul marciapiede;
  • sosta in seconda fila o davanti ai cassonetti per i rifiuti urbani.

Il modello della richiesta è disponibile in formato pdf cliccando sulla seguente immagine.


RICORSO VERBALI

 
Il cittadino a cui sia stato contestato o notificato un verbale che preveda una sanzione amministrativa pecuniaria, può presentare ricorso direttamente allo sportello dell'Ufficio Contravvenzioni, con le seguenti modalità:

PER VIOLAZIONI A NORME DEL CODICE DELLA STRADA

Il ricorso deve essere presentato entro 60 gg. al Prefetto di Roma, ovvero entro 30 gg. al Giudice di Pace di Tivoli. ALTERNATIVAMENTE (a  scelta del ricorrente, con l’avvertenza che la presentazione dell’uno esclude la possibilità di proporre l’altro) al Prefetto o al Giudice di Pace con le seguenti modalità:

- al Prefetto di Roma competente per il luogo in cui la violazione è avvenuta, da presentarsi al citato Comando di Polizia Municipale ovvero da inviarsi agli stessi a mezzo lettera raccomandata con a.r.. Il Prefetto, se riterrà fondato l'accertamento, emetterà ordinanza ingiungendo il pagamento di una somma non inferiore al doppio di quella indicata sul presente verbale (artt. 203 e 204 del C.d.S.);

 - al Giudice di Pace di Tivoli competente per il luogo in cui la violazione é avvenuta. Il ricorso può essere depositato presso la cancelleria del predetto Giudice ovvero spedito allo stesso a mezzo lettera raccomandata con a.r. (art. 204-bis del C.d.S.).

Qualora entro il predetto termine non sia stato presentato ricorso e non sia avvenuto il pagamento il verbale costituirà titolo esecutivo per la riscossione coatta della somma pari alla metà del massimo della sanzione edittale e per le spese di procedimento (art. 203 del C.d.S.).

Il modello dell'opposizione è disponibile in formato pdf cliccando sulla seguente immagine.

PER VIOLAZIONE A LEGGI DIVERSE DAL CODICE DELLA STRADA

Nel caso di accertamento di violazioni amministrative, gli interessati a noma dell’art. 18, Legge 24.11.1981 n. 689, possono far pervenire all’autorità amministrativa competente a decidere sulla violazione accertata (Sindaco) , scritti difensivi inerenti la violazione stessa, nonché chiedere di essere sentiti personalmente entro il termine di trenta giorni dalla data di contestazione o notificazione della violazione. Gli scritti difensivi potranno essere inoltrati, sempre entro il termine suddetto, anche per il tramite del Comando cui appartiene l’agente verbalizzante, precisando comunque che gli scritti difensivi non interrompono o prorogano i termini.

Qalora entro il termine predetto non sia stato presentato ricorso e non sia avvenuto pagamento si provvederà ai sensi della legge 689/81 alla emissione da parte dell’autorità amministrativa competente per gli ulteriori atti ingiuntivi previsti dal successivo art. 18.

Il modello dell'opposizione è disponibile in formato pdf cliccando sulla seguente immagine.

 

Calendari e Pubblicazioni

CALENDARI

      

              Calendario 2013

PUBBLICAZIONI

 

 

Ultimi Atti di questa Area